RECENSIONI


JLA: THE NAIL

Mini di 3 numeri

In Italia come "Il Chiodo" su: Play Magazine

Spillato 72pag L.3800
D.C. Comics - Play Press

Recensione di Marcello Vaccari

La D.C. punta forse un po' troppo sulla linea Elseworlds, che dopo un eccellente inizio, ultimamente inizia a sfornare anche albi di livello medio-basso. Non è però il caso di questa mini, che dà già garanzie per l'autore, il bravissimo Alan Davis, e per i protagonisti, quella JLA che è attualmente il più grosso successo della D.C., e che raccoglie tutti i più famosi personaggi della casa editrice che ha inventato i supereroi.
Tutto pende l'avvio da un chiodo (da cui il titolo della mini) che si conficca nella ruota del furgone dei coniugi Kent, impedendogli di arrivare all'appuntamento con la caduta della cellula spaziale che trasporta sulla terra il neonato Kal El. E così, anni dopo sorgono i primi eroi, senza però la figura carismatica ed ispiratrice di Superman, e l'opinione pubblica ne risulta spaventata anziché affascinata. Anche se la trama somiglia un po' troppo alle fobie mutanti marveliane, o anche alla vecchia miniserie "Legends" (che, guarda caso, era proprio incentrata sulla JLA), in effetti la storia è molto ben strutturata, con una sceneggiatura lineare, buona cura delle personalità dei vari eroi, azzeccate scelte dei personaggi di contorno, ed un buon finale (anche se forse un po' scontato), mentre i disegni sono semplicemente eccellenti e dimostrano la grandissima classe di questo autore, che fa dell'eleganza e della plasticità delle sue figure il suo punto di forza. In definitiva una storia estremamente gradevole, che avrebbe meritato una pubblicazione italiana in una veste un po' migliore di quella sulle sbiadite pagine di Play Magazine.

 

GIUDIZIO Buono

Indice Links Home News Forum
Talent Scout Articoli La bottega Orrori Top Model Redazione