RECENSIONI


 

 

DAWN

Mini di 6 numeri

Colori Spillato $ 2.95

ED. e © SIRIUS

Recensione di Marcello Vaccari

 ALBA

Dawn è una miniserie di 6 numeri (a cui sicuramente ne faranno seguito altre), edita dalla Sirius Entertainment, scritta e disegnata da Joseph Michael Linsner. Questa serie era stata preceduta da un albo singolo intitolata DRAMA, che è fondamentale per la comprensione della storia, in quanto ne narra l'antefatto, ovvero l'origine di Dawn. Prima ancora di questo albo, Dawn era già vissuta in brevi raccontini (ma più che altro sulle copertine) nell'antologia "Cry for Dawn", ristampate anche in una raccolta dal titolo "Angry Christ Comics". E' una storia misticheggiante, piena di simbolismi tratti perlopiù dalla religione cattolica, con contaminazioni di altre religioni, da quella celtica, a quella indiana fino a quella buddista. In un mondo non bene identificato, in una enorme città dove ogni notte si deve combattere in armi per sopravvivere, Darrian Ashoka è un giovane idealista, che decide di partire ed uscire dai confini cittadini per cercare la chiesa, dove crede di trovare uno scopo per la sua vita. E' stata la bellissima e misteriosa Dawn a dargli questa speranza, la stessa donna a cui il padrone del paradiso (cioè DIO in persona) chiede di recuperare l'aureola che ha lasciato a Lucifero quando lo ha spedito all'inferno. Questa aureola permette di mettere in comunicazione il paradiso e l'inferno. Dawn svolge il suo compito, ma invece di riconsegnare l'aureola a Dio la porta a Darrian, che dopo varie peripezie si rivela essere l'incarnazione del Dio Cornuto (praticamente la Morte in persona), ovvero colui che ha creato Dawn, nonché il suo amante. Molti elementi di questa saga sono ben azzeccati (ad esempio Dio ha scacciato Lucifero, che era il suo amante, perché lo aveva tradito), anche se il quadro generale rimane piuttosto nebuloso, sicuramente anche per potere avere di scorta rivelazioni per future serie. Comunque Il mondo di fantasia di Linsner, che altro non è che una allegoria del nostro, è ben congegnato, e sicuramente ha solide basi per costruirci attorno altre saghe, ed altri personaggi. Nonostante una eccessiva dose di misticismo, la storia scorre abbastanza fluida, peccato che qualche velleità letteraria di troppo renda, qualche volta, i dialoghi farraginosi. I personaggi in verità non sono molto caratterizzati, a parte Darrian che è in effetti il personaggio principale, nonostante la serie sia intitolata a Dawn. I comprimari poi sono praticamente inesistenti. In compenso i disegni di Linsner sono assolutamente stupendi, con una colorazione dipinta veramente spettacolare, ma anche un grande senso della narrazione. La sua Dawn, poi, è sicuramente la donna che chiunque di noi vorrebbe incontrare di persona. In definitiva è una serie un po' troppo velleitaria, ma da prendere in considerazione se non altro per i bellissimi disegni di Linsner, e comunque per il tentativo di creare qualcosa di diverso sul mercato americano, perché anche se Dawn viene normalmente inserita nel novero delle Bad Girl, in realtà se ne distacca totalmente. Se non riuscite a reperire i numeri singoli, sappiate che è in uscita nei prossimi giorni la raccolta in Trade Paperback.

GIUDIZIO

Discreto

 


Indice

Archivio

Recensioni

News

Forum

Talent Scout

Articoli

La bottega Orrori

Top Model

Redazione