RECENSIONI

wolverat
RATMAN

Spillato 24/32 pg.
L. 3000/3500
ED. Bande Dessinées

Recensione di Marcello Vaccari

Che Leo Ortolani fosse un grande lo si era già intuito in tutte le cose che aveva prodotto in precedenza, dalle storie sulla fanzine Made in Usa a quelle per Totem, ma il vero valore di questo autore lo si può apprezzare pienamente nelle storie del mirabolante Ratman, l'eroe senza macchia (bè forse qualche padella d'unto) e senza paura (ma quando mai!!), chiara parodia non solo di Batman, ma di tutto il genere supereroico. Sebbene le storie possano essere apprezzate maggiormente dai fan dei supereroi (per i continui riferimenti sia come situazioni che come disegni), anche chi non li ha mai letti potrà apprezzare l'eccezionale vis comica dell'autore, che infarcisce le proprie storie di battute esilaranti, ad un ritmo incalzante. Ogni albo è una massiccia dose di divertimento, a volte tagliente, a volte demenziale, a volte ironico, che vi farà letteralmente piegare in due dalle risate. Distribuito solo in libreria, questa testata ha avuto un determinante aiuto dall'apparizione del divertentissimo "Ratman contro il Punitore" apparso su Wiz, che lo ha fatto conoscere al grande pubblico. Ed il riscontro è stato tale da spingere la Marvel Italia a fare la corte ad Ortolani per portarlo a pubblicare da loro il suo personaggio. Da considerare anche la serie Venerdi 13 che appare sul mensile L'Isola che Non C'è, le cui 8 pagine valgono da sole le 2500 lire del prezzo di copertina, di una rivista che ha comunque anche altri motivi di interesse.

L'immagine qui sopra è inedita, ed è © Leo Ortolani


GIUDIZIO


Torna alla prima pagina Torna all'indice delle recensioni