RECENSIONI


Cover del N°2

SUPERMAN vs ALIENS

Testi: Dan Jurgens
Disegni: Jurgens / Kevin Nolan

Mini di 3 albi
48 pag. Brossurato $4.95

D.C. Comics

Tradotto in Italia dalla Play Press
su: Play Press Presenta

Recensione di Marcello Vaccari

Decisamente molto attiva la D.C. nel campo dei crossover intercompagnia. In questo caso troviamo uno scontro, piuttosto interessante, tra Superman e i terribili alieni resi celebri in una fortunata quadrilogia filmica, i cui diritti sono in mano alla Dark Horse. Dan Jurgens firma i testi, ed anche parte delle matite (in pratica la sceneggiatura) di questo albo, riuscendo nella difficile impresa di proporci una storia non banale, ben condotta e risolta con un efficace finale. Uno dei temi più interessanti, che tiene in apprensione per tutta la storia il lettore esperto delle gesta del Superman pre-crisis, è che quasi tutta l'avventura si svolge su di un frammento di un pianeta distrutto da un'immane esplosione, che contiene una città chiamata Argo City, protetta da una "Bolla" di contenimento dell'aria. Uno dei pochi sopravvissuti è una ragazza che si chiama Kara. Superman crede fermamente che la città sia un frammento del suo pianeta natale, sostenuto anche dal fatto che i nativi parlano in Kryptoniano, ed il lettore smaliziato è a sua volta indotto a credere che Kara sia proprio la rediviva Kara El, ovvero la cugina di Superman, meglio conosciuta con il nome di Supergirl (quella originale ovviamente). La storia riesce a mantenere sempre elevatissima la tensione, così come la curiosità per il destino dei personaggi, con Superman che perde lentamente i superpoteri a causa della totale mancanza del sole, che è la sua sorgente di energia. Il finale è molto ben calibrato (non ve lo racconto per non togliervi il gusto di leggerlo), e mentre ci svela tutti i misteri, ci lascia comunque con una enigmatica ragazza ancora viva, da qualche parte nello spazio profondo, pronta per un elettrificante seguito. Eccellenti i disegni, che sono quasi esclusivo merito dell'ottimo Kevin Nolan, che ci dà degli alieni degni di Giger, ed uno splendido Superman, longilineo e poderoso allo stesso tempo. Nella storia fa in tempo ad entrare anche una volitiva Lois Lane, che, in alcune tavole, gioca a fare la Ripley. Avventura allo stato puro quindi, con un pizzico di nostalgia per dei personaggi dimenticati nel limbo della Crisis, colta però solo dai veri puristi di Superman, quelli che lo leggono da oltre 10 anni.

 

GIUDIZIO Buono

Indice Links Home News Forum
Talent Scout Articoli La bottega Orrori Top Model Redazione