RASL 1

[Image: 082205rasl1.jpg]RASL 1
Testi e disegni di Jeff Smith
32 pagine, spillato, 16.8×25.7, colore, $ 3.50
Cartoon Books

Jeff Smith torna all’autoproduzione con una storia di fantascienza dai toni drammatici. Ma nonostante le premesse cupe, Smith non smentisce la sua natura di autore per tutte le età. Consigliato senza riserve.

articolo di : Fabio Graziano
Dopo il breve exploit alla DC Comics, Jeff Smith torna a produrre fumetti in proprio, sulla scia del successo stratosferico ottenuto con “Bone”. Proseguendo sulla strada inaugurata dal finale di “Bone”, Smith si allontana ulteriormente dai toni Barksiani degli esordi, proponendo una storia marcatamente più drammatica.
Rasl” (la cui pronuncia suona come “rassle”, “fare a botte con qualcuno”) racconta le vicende di un ladro di oggetti d’arte il cui campo di azione sono… infinite realtà parallele. Attraverso un macchinario dal look vagamente debitore al gusto di Jack Kirby, il nostro vive un’esistenza sul filo del rasoio. Ma il karma è beffardo, e i problemi del protagonista non si limitano alle pesanti conseguenze fisiche dei viaggi tra una dimensione e l’altra. Lo aspetta una lunga e difficile fuga da un misterioso pericolo…
Nonostante le premesse piuttosto cupe, Smith non smentisce la sua natura di autore per tutte le età. L’atmosfera di “Rasl”, che ad alcuni potrà ricordare la fantascienza di Phillip K. Dick, non è mai cruenta né eccessiva. La tensione, costante, è più che altro costruita su una classica matrice di sana suspance.
I disegni sono morbidi e dinamici come sempre. Il livello di dettaglio degli inchiostri è meno pesante che in “Bone” e ricorda più che altro la sintesi di “Shazam: the Monster Society of Evil”. La regia, di grande impatto anche surrealista (vedi le scene dei “salti” dimensionali), accompagna per mano in quella che non potrà che esaurirsi in una lettura tutta d’un fiato.
Rasl” conferma l’abilità di Smith nel soffiare un nuovo alito di vita sui moribondi scaffali delle fumetterie. L’attesa per i prossimi numeri è già febbrile.

 

Immagini e marchi registrati sono © dei rispettivi autori e degli aventi diritto e vengono utilizzati su Glamazonia.it esclusivamente a scopi conoscitivi e divulgativi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi