UNA RAGAZZA ALLA MODA 1

082511unaragazzaallamoda01UNA RAGAZZA ALLA MODA 1
Testi e disegni di Waki Yamato
224 pagine, b/n, brossurato, formato 11.5×17.5, Euro 5.50
Star Comics

A poco più di dieci anni dalla prima edizione italiana, torna in veste autonoma il più celebre shojo di Waki Yamato. Ottima idea: un tuffo nel passato piacevole e fresco.

articolo di :  Fabio Graziano
A poco più di dieci anni dalla prima edizione italiana, quando apparve a puntate nell’antologico “Amici”, la Star Comics ripropone finalmente in veste autonoma il più celebre shojo di Waki Yamato, più noto nel Belpaese al pubblico televisivo come “Mademoiselle Anne“. Benio (alias Anne), giovane ragazza di buona famiglia nel contesto del Giappone di inizio ‘900, è frustrata dal limitante stereotipo femminile cui è costretta ad adeguarsi. L’indipendenza e il carattere deciso di Benio sono esaltate in lei dall’esigenza di rompere gli schemi, di resistere a una società ottusa, a scapito però di alcune sincere e naturali pulsioni da fanciulla della sua età. Come l’amore. Questo sentimento viene messo alla prova da una pesante imposizione da parte della famiglia: Benio dovrà sposare, volente o nolente, il bel militare Shinobu! La battaglia femminista è aperta, con in mezzo al campo di battaglia un sardonico Cupido.
Uno dei punti forti di questo volume, fin dalle prime pagine, è l’utilizzo di comprimari interessanti e ben caratterizzati. A cominciare da Ranmaru, aspirante attore di teatro kabuki dal fascino androgino, sfortunato pretendente segreto di Benio. O da Tamaki, fanciulla deliziosa dalle mille virtù e con gli occhi solo per il biondo Shinobu. In realtà l’elenco potrebbe continuare a lungo, e ogni voce si direbbe da queste prime pagine un’aggiunta azzeccata che spezia al punto giusto la ricetta di questa brillante commedia in costume.
Unica nota negativa, forse, ai disegni. Purtroppo, nonostante un segno accattivante, non sempre le tavole risultano perfettamente leggibili. Soprattutto quando, accanto alle vignette che raccontano l’azione vera e propria, appaiono ingombranti pin-up che spezzano notevolmente la scorrevolezza della lettura.
Questo volume d’esordio di “Una ragazza alla Moda” si rivela, in definitiva, un tuffo nel passato piacevole e fresco. La storia, che sfrutta bene l’ambientazione storica per aumentare i livelli di lettura della vicenda, affascina e suscita una sana curiosità. Anche a chi non avesse già vissuto l’esperienza televisiva di “Mademoiselle Anne”.

 

Immagini e marchi registrati sono © dei rispettivi autori e degli aventi diritto e vengono utilizzati su Glamazonia.it esclusivamente a scopi conoscitivi e divulgativi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi