CASABLANCA di Giorgio Cavazzano

testata

RIPROPOSTA

Restiamo ancora in Italia, con la recensione di una bellissima storia di Cavazzano, più volte ristampata.
Buona rilettura e condividete l’articolo se vi piace.
mario benenati


CASABLANCA

Copertina dell'albo Topolino N. 1657  del 30 agosto 1987

Topolino N. 1657 del
30 agosto 1987

(collana topolino Libretto)

Sceneggiatura e Disegni: Giorgio CAVAZZANO

52 pag. + 4 pag. sul film

costo 3,00 euro

Editore: WALT DISNEY PRODUCTION

Recensione di Roberto Napoli

Nei fumetti della Walt Disney sono innumerevoli i rifacimenti di film in chiave per lo più ironica, ma questo è veramente speciale. Nelle storie di Giorgio Cavazzano traspare continuamente un grande fascino per il mondo del cinema, basti pensare ad altre due storie strepitose di questo autore legate al tema: “Zio Paperone alla conquista del Leone d’Oro” (N. 1605) vede i paperi tentare di aggiudicarsi il premio del Festival di Venezia con un lungometraggio autoprodotto (opera del regista Paperoga al massimo della sua potenza distruttrice), e “Paperino e l’insolito remake” (N. 1672) vede invece Paperino, Topolino e Pippo convocati sul set per girare la versione cinematografica di una vecchissima e mitica storia “Topolino giornalista”.

tavola estratta da topolino n. 1657.

Ma questo “CASABLANCA” è da annoverarsi sicuramente tra i massimi capolavori della produzione Disney italiana. Prima di tutto trovo stupefacente il disegno di Cavazzano in questo bianco e nero, grigio e seppia, che con le sue sfumature riproduce al meglio l’ambientazione e il clima della storia. Poi la caratterizzazione dei personaggi: il Topolino/Bogart (Mick) è perfettamente calato nella parte, anche Minni/Ilse (Milly) solitamente svenevole, ha la sua giusta dimensione nel racconto, e poi Pippo/Sam giustamente svagato nell’interpretare il pianista del club, cita il fatto che l’attore Dooley Wilson (Sam nel film) non sapeva suonare una nota, e non bisogna dimenticare una menzione per Basettoni/Renault (Cap. Basault) diplomatico ufficiale di polizia, e Gambadilegno/Strasser (Magg. Strudel) spietato e crudele, come suo solito, nei panni dell’ufficiale “zirconiano”, e per tutti gli altri: Orazio/Victor, Manetta/Ferrari (Ferronz); ma soprattutto per il “Mickey’s Café Americain” riprodotto meticolosamente, con tutto l’amore di un cinefilo, il tutto condito con tanta simpatia stile Disney che ci accompagna per tutta la storia, fino ad un finale semplicemente delizioso.

Tutti i disegni di questo articolo sono © Walt Disney Company


NOTA BENE: Casablanca è stata ristampato recentemente, nel 2016, da Panini Comics nella collana TOPOLINO SUPER DELUXE EDITION N.1 – TOPOLINO-MINNI IN “CASABLANCA”, formato cartonato, costo 29,00 euro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi