Il fenomeno IMAGE (30 anni della Image Comics)

0
28

Era dal mese di giugno del 2020 che non pubblicavamo uno speciale misto, cioè con articoli pubblicati sui siti di fumettomaniafactory.net e di glamazonia.it.

Nel 2020 l’occasione fu lo speciale su un icona dell’Universo DC Comics: LANTERNA VERDE, che compiva 80 anni di vita editoriale; oggi, invece, lo SPECIALE è dedicato ai 30 ANNI della IMAGE COMICS, che coincidono anche coi i 30 anni di SPAWN, la “creatura” di Todd McFarlane.

Gli articoli di questo mini speciale sono due: questo è il secondo e lo pubblichiamo oggi su Glamazonia, mentre il primo lo abbiamo pubblicato la settimana scorsa su fumettomaniafactory.net; entrambi riportano in coda dei link per leggere altri articoli sui fumetti pubblicati dall’Image e recensiti nelle pagine di questo sito, tra il 1997 ed il 2008.

L’articolo che pubblichiamo oggi è del super esperto marcello vaccari, fondatore di Glamazonia

Buona lettura, e se questo articolo vi piace condividetelo, grazie.
Mario Benenati,
curatore di Fumettomania Factory Magazine
e di Glamazonia (per gentile concessione di M.V.)


Noi di Fumettomania abbiamo deciso di festeggiare la bella ricorrenza dei 30 anni della Image con uno DOPPIO ARTICOLO: qui sul sito di archivio Glamazonia.it e sul sito di Fumettomania Magazine.
I due articoli hanno in appendice un bell’elenco con i link di tutti gli articoli pubblicati negli anni su Glamazonia. Buona lettura

Mario Benenati e Marcello Vaccari

SPECIALE 30 ANNI DELLA

Immagine, ritagliata della serie antologica in 12 numeri che sta festeggiano i 30 anni della Image Comics, fondata nel 1992 dai disegnatori Todd McFarlane, Jim Lee, Erik Larsen, Rob Liefeld, Marc Silvestri, Jim Valentino e Whilce Portacio.

Il fenomeno IMAGE 

di Marcello Vaccari

Quando all’inizio del 1992 venne fondata la Image Comics, per la Marvel fu un duro colpo, visto che venivano di improvvisamente a mancargli quasi tutti i disegnatori che in quel momento facevano la differenza sulle vendite dei fumetti, in particolare degli X-Men e di Spider-man, ma non solo. Con una buona dose di spocchia, i vertici dell’epoca consideravano che i personaggi erano quelli che facevano le vendite, non gli autori.

Questo anche se le vendite straordinarie di testate come gli X-Men di Jim lee, Spider-man di Todd McFarlane e X-Force di Rob Liefeld, avevano appena dimostrato che erano proprio gli autori a vendere. Questo grave errore ha portato la Marvel addirittura a dichiarare bancarotta nel 1997, quando la bolla speculativa era scoppiata e loro non avevano più neppure una buona scuderia di disegnatori.

image comics fondatori

Peccato che i fondatori della IMAGE facessero a loro volta un errore madornale, ovvero pensare che fossero solo i disegnatori a trainare le vendite, per cui Rob Liefild, Todd McFarlane, Jim Lee, Jim Valentino, Marc Silvestri, Erik Larsen e Whilce Portacio, fondando la IMAGE, non ritennero necessario portarsi dietro anche qualche buon sceneggiatore.

Così, dopo uno straordinario inizio, in cui i loro albi arrivarono a vendite stratosferiche, tra le 800mila e il milione e mezzo di copie, iniziarono a comparire i primi problemi. Intanto, fin da subito gli albi cominciarono ad uscire in ritardo, in alcuni casi anche di molti mesi.

E poi le storie erano praticamente inesistenti, e gli albi sembravano più una serie di pinup e splash page che veri fumetti.

1993

Il 1993 è l’anno della maggiore espansione della IMAGE, che sembra poter insidiare da vicino Marvel e D.C., ma già dal 1994 il mercato USA, che in quegli anni era “drogato” da copertine multiple e speciali, che venivano acquistate in più copie, comincia un rapidissimo declino. E la Image ne risente pesantemente, minata dai continui ritardi delle uscite e dalla scarsissima qualità dei suoi fumetti, disegni a parte.

Tra le testate meglio riuscite e più consistenti nelle vendite, ci sono SPAWN e Wildcats, dove McFarlane e Jim Lee si sono rapidamente circondati di aiutanti in grado di reggere buoni ritmi di uscita e produrre storie più concrete, con McFarlane che fa anche scrivere alcuni albi di Spawn a sceneggiatori bravi e famosi, come Alan Moore, Neil Gaiman, Dave Sim, Frank Miller e Grant Morrison.

A risentire più del calo di lettori sono le testate di Rob Liefild, il maggiore fautore dell’uscita dalla Marvel, che oltre alla pessima qualità delle sue testate, a mio parere anche come disegni, sconta soprattutto la mancata uscita di molti suoi albi già annunciati, ma usciti in ritardo di mesi o addirittura mai stampati. Tanto che viene indotto a lasciare la IMAGE nel 1996, dopo aver fondato una propria casa editrice, la Maximun Press, che di fatto era in concorrenza con la Image stessa.

Alla fine degli anni 90 la IMAGE era già in crisi, e ne uscirà soltanto iniziando a fare da editore per molti nuovi autori che intendevano pubblicare i loro fumetti mantenendo i diritti sulle loro creazioni. In questo modo, con giovani autori come Brian Michael Bendis, Robert Kirkman (che firmerà la grande hit degli anni 2000: The Walking Dead), Paul Grist, Frank Cho, Warren Ellis, Jonathan Hickman, Brian K. Vaughan e molti altri, la IMAGE risale molto sia come qualità che come vendite, riuscendo ad arrivare felicemente ai giorni nostri come terza forza editoriale dei comics USA.

L'edizione italiana del primo volume di Invincible di Robert Kirkman (Image COMICS)
L’edizione italiana del primo volume di Invincible di Robert Kirkman (Image COMICS)

Note extra

il primo articolo, dal titolo Quel “favoloso” biennio 1991-1992 e la nascita della Image (30 anni della Image Comics), scritto da Fabio Ciaramaglia, è stato pubblicato il 20 ottobre.

Poster di McFarlane per il tour dei Pearl Jam nel 92 , tappa a Copenhagen
Poster di McFarlane per il tour dei Pearl Jam nel 92 , tappa a Copenhagen, se non sbagliamo



Speciale 30 anni di Image Comics: articoli correlati, pubblicati su Glamazonia

https://www.glamazonia.it/1997/01/18/the-savage-dragon-2/ di Marcello Vaccari

https://www.glamazonia.it/1997/11/25/spawn-2/ Speciale su Spawn con articoli vari

https://www.glamazonia.it/2018/10/08/astro-city-agg-a-giugno-1998/ di M.V.

https://www.glamazonia.it/2018/10/08/astro-city-agg-a-giugno-1998/ di M.V.

https://www.glamazonia.it/2018/11/17/rising-stars-1-2-3-collana-cult-comics-2000/ di Gianluca Bellardini

https://www.glamazonia.it/2001/12/15/il-ritorno-di-savage-dragon-in-italia-nov-2001/ di Fabio Ciaramaglia

https://www.glamazonia.it/2002/07/18/spawn-the-impaler-recensione-del-2002/ di F.C.

https://www.glamazonia.it/2003/04/20/supreme-di-alan-moore-dal-41-in-poi-volume-1-in-italia-agg-al-2003/ di Stefano Marchesini

https://www.glamazonia.it/2022/10/24/aria-di-brian-holguin-e-brian-haberlin-un-approfondimento-di-fabio-ciaramaglia-maggio-2004/ di F.C.

https://www.glamazonia.it/2007/11/14/parade-with-fireworks-1/ di Fabio Graziano

https://www.glamazonia.it/2007/11/14/savage-dragon-uccidete-dragon/ di Raffale Pinna

https://www.glamazonia.it/2008/04/22/the-perhapanauts-1/ di F.G.

https://www.glamazonia.it/2008/07/24/tales-from-the-starlight-drive-in/  di F.G.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.